Recensione Knights of Pen and Paper – Nintendo Switch

Publisher: Behold Studios
Sviluppatore: Behold Studios
Engine: Unity
Lingua: Italiano
Genere:  GDR, Avventura
Giocatori: 1
PEGI:
Link:  https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Knights-of-Pen-and-Paper-1-Deluxier-Edition-1376172.html
Extra: Testata la versione 1.0.2

Si lo ammettiamo. Abbiamo una debolezza per Knights of Pen and Paper disponibile per  Nintendo Switch realizzatto dallo studio brasiliano di Behold Studios. Lo avevamo già giocato su Steam, letteralmente asflatandolo e lo abbiamo rifatto anche su Switch!

Il titolo è un GdR da tavolo, dove il giocatore avrà modo inizialmente di scegliere la crew di personaggi facenti parte del party. Ognuno di queste persone appartiene ad una classe differente e ha caratteristiche e poteri differenti. Quindi guerriero, mago, giullare, nerd, paladino, stregone e altre classi da potere schierare sul tavolo e da far crescere come esperienza e poteri attraverso la missione principale e secondarie, sempre accessibili per ogni location.

Il gioco si svolge in tutto e per tutto come se foste giocando dal vivo un un master, seduti virtualmente ad un tavolo questo proporrà missioni di vario genere, come recuperare un oggetto, scortare una persona, raggiungere un luogo. Ogni spostamento e alcune casualità sono date da lancio dei dadi, i quali ovviamente danno un certo punteggio. Se questo rientra nel range dato avrete superato l’ostacolo, se invece è inferiore vi troverete davanti uno o più avversari a seconda della situazione. I combattimenti si svolgono a turni e ogni personaggio è in grado sostanzialmente di scaturire un attacco fisico e uno o più atacchi magici in relazioe alla sua classe e alla quantità di mana dispoibile. Mentre l’attacco fisico è sempre disponibile e fa recuperare qualche goccia di mana, scatenare un attacco magico (ma che può essere anche di ripristino di energia) consuma mana in modo differente in base alla magia scelta. Alcuni colpi dreneranno completamente o quasi la stessa mentre altri potrete sfruttarli più e più volte. Attenzione perchè vi sono nemici immuni agli attacchi fisici o magici, fattore questo da tenere presente.

Fortunatamente i vari personaggio possono gestire gli oggetti e quindi equipaggiare alcuni di questi in modo da avere più vantaggi come recuperare mana ed energia ad ogni turno, avere pià agilità, sperare in un colpo critico. Assolutamente da visitare il negozio dove si può vendere e acquistare oggetti, ma fondamentale è anche il fabbro che drenerà i soldi per creare o potenziare il vostro armamento. La creazione di oggetti per il fabbro sottostà alal regola dei dadi, quindi la riuscita o meno di un oggetto sarà decretata in base al risultato del tiro… e vi assicuriamo che la maggior parte delle volte perderete!

L’unica nota negativa del gioco è l’UI, che in alcune situazioni risulta un po’ scomoda e poco intuitiva così come dovrebbe essere per un gioco giocabile con il touch screeen.

Per quello che riguarda la grafica, il tutto è in pixel art e se avrete modo di giocare a Knights of Pen and Paper vi ritroverete davanti tantissime citazioni di film o personaggi dei fumetti… tipo Obelix nella locanda che mangia il suo cinghiale!