Recensione The Banner Saga – Nintendo Switch

Publisher: Versus Evil
Sviluppatore: Stoic Studio/Versus Evil
Engine: Unity
Lingua: Italiano
Genere:  Strategia, Avventura
Giocatori: 1
PEGI:
Link:  https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/The-Banner-Saga-1378942.html
Extra: Testata la versione 2.52.06

Arriva su Nintendo Switch il gioco di ruolo tattico The Banner Saga sviluppato e pubblicato da Versus Evil. Se non avete paura della mitologia e dei giganti continuate a leggere.

In The Banner Saga il giocatore si troverà catapultato in un mondo fantasy, con evidenti riferimenti alla mitologia norrena, ovvero con chiari riferimenti ai miti appartenenti alla religione tradizionale pre-cristiana dei popoli scandinavi, inclusi quelli che colonizzarono l’Islanda e le Isole Fær Øer, dove le fonti scritte della mitologia norrena furono assemblate. In un mondo fatto di umani e umanoidi giganti (dotati di corna chiamati Varl) laddove l’odio è reciproco, spunta una minaccia terribile che metterà da parte antiche rivalità, facendo alleare i due opposti. Si tratta dei Distruttori riapparsi dopo anni di letargo.

Parte fondamentale oltre alla possibilità di intrapprendere scelte differenti, di cui parleremo dopo sono i combattimenti. Questi si svolgono a turni, su una griglia e ognuno dei personaggi ha a disposizione mosse a ttacchi differenti. Ovviamente i giganti hanno più potere offensivo ma una corretta disposizione o meno può avere effetti negativi o positivi sul combattimento. Ad esempio ci è successo di essere intrappolati in un imbuto potendo affrontare il nemico solo con un personaggio alla volta rendendo di fatto la battaglia una sconfitta. Quindi una buona pianificazione e sapere dove spostare i propri combattenti sulla griglia è un punto da tenere assolutamente in considerazione. Vengono in aiuto le mosse speciali dei giganti in grado di colpire con grande forza, anche se bisogna sempre porre attenzione che gli stessi non vengano accerchiati dai nemici. Comunque  i primi combattimenti sono alla portata di tutti e permettono al giocatore di entrare nel gioco e capirne i meccanismi. Alla fine di ogni combattimento sarà possibile evolvere i vari personaggi che hanno partecipato alla battaglia aumentando statistiche e scegliendo le varie specializzazioni che ognuno di questi possiede. Inutile dire che il sapere cosa evolvere anche in base al proprio stile di gioco (se prettamente improntato all’attaccco o alla difesa) può fare la differenza.

Accennavamo prima alle scelte differenti. Durante lil viaggio vi verrà chiesto  di scegliere come agire, mettendovi davanti varie scelte tra cui optare. Bello e intrigante ma co un lato negativo. Le  scelte effettuate sono quasi sempre imperscrutabili e sicuramente vanno ad impattare più che sulla storia sui bonus e malus riscontrabili durante il combattimento. Almeno questo ci è parso di capire e vedere giocando.

Se è vero che il combattimento è importante è vero anche che i viveri rappresentano una necessità. Da qui la necessità di cercare di reperirli durante l’avventura, e cercando oltremodo di razionalizzare il cibo e risorse. Per soddisfare le richieste delle persone dovremo dunque non solo gestire le risorse, ma anche recuperarle nei vari villaggi che ci ritroveremo dinanzi nella nostra avventura commerciando e raccogliendo cibo e affini per sopravvivere ai lunghi viaggi che dovremo affrontare.

Graficamente ottimo lo stile e belle animazioni. Nessun rallentamento riscontrato.

  • 10/10
    Grafica - 8,5/10
  • 10/10
    Sonoro - 7,5/10
  • 8/10
    Giocabilità - 8/10
  • 10/10
    Longevità - 8,5/10
8/10

Riassunto

The Banner Saga per Nintendo Switch è veramente complesso, nel senso di pieno come gioco, dando modo all’utente di sperimentare e rimanere focalizzato sul personaggio per ore e ore, anche grazie ai dialoghi e alla storia che tengono in mano le redini del gioco. Cosa volere di più?