Recensione Anna’s Quest – Nintendo Switch

Publisher:  Daedalic Entertainment
Sviluppatore:  Krams Design
Engine: Visionaire Studio
Lingua:  Italiano
Genere:  Avventura grafica
Giocatori: 1
PEGI: 7
Link:  https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Anna-s-Quest-1989251.html
Versione: 1.2.4666
Extra:

Finalmente siamo riusciti a mettere mano su una delel poche avventure grafiche disponibili per Nintendo Switch, console che si adatta egregiamente ai porting per pc grazie al touch scree. parliamo di Anna’s Quest, creata in Australia  da  Krams Design, sfruttando il tool Visionaire Studio, software che conosciamo molto bene in quanto stiamo sviluppando con esso anche noi un avventura grafica.

In Anna Quest, ovviamente prenderete il possesso dei panni e del corpo della bambina Anna, giovane che condivide la sua vita con il suo amato nonno. Tutte le giornate passano felici sino a quando la bambina viene rapita e rinchiusa in una torre in mezzo alla foresta da una strega cattiva, che vuole privare del potere magico che essa possiede dalla nascita. Potere che ha anche il nonno come si può vedere nella fase introduttiva.
Vi troverete quisi chiusi in una stanza piccola, in compagnia di alcuni pupazzi, un letto e una telecamera da cui la strega cattiva continua a tenervi d’occhio qualsiasi mossa facciate. Ovviamente la vostra prima missione sarà quella di scappare da questa stanza in quanto la bambina vuole tornare dal suo affezionato nonno. Da qui inizia la vostra avventura tra raccolta di oggetti, osservazione e risoluzione di enigmi.
Per fare questo basterà avvicinarsi e sfruttando i tasti dorsali potrete cambiare focus sull’oggetto da ispezionare o utilizzare. Difatti per ognuno degli elementi con cui si può interagire avrete tre possibilità: osservare, per avere una descrizione dello stesso, utilizzare con un oggetto dell’inventario, usare/prendere lo stesso. Gli oggetti raccolti andranno a finire nell’inventario richiamabile in ogni momento di gioco. Da qui, potrete esaminare e avere la descrizione di ogni oggetto, nonché combinare due oggetti in uno, operazione che divrete fare più volte durante il corso dell’avventura.  Ad esempio potrete unire una palla con una corda al fine di avere come risultato una corda con contrappeso utile ad esempio per arrampicarsi verso la soffitta…
Se raccogliere gli oggetti e utilizzare gli stessi sono operazioni comuni, è tramite la pressione del tasto dorsale [ZL] che Anna scatenerà il suo potere: la telecinesi! Difatti è questo quello che la strega cattiva aspira, ad impossessarsi di questa abilità paranormale, potere che possiede anche il nonno, il quale purtroppo non può essere d’aiuto perché, come verrà a conoscenza Anna, lo stesso si trova a letto  in pessime condizioni a causa di una maledizione. Maledizione che Anna, recandosi in città nell negozio del mago (dopo avere scoperto dove si trova e cedendo per l’informazione un oggetto prezioso), riuscirà a scoprire come debellare, semplicemente raccogliendo tre oggetti necessari per spezzarla.
Oltre ai classici puzzle da risolvere posizionando o unendo un oggetto con/su un altro in alcuni frangenti la protagonista, o meglio voi dovrete vedervela con puzzle a tempo. Questi vi obbligheranno a fare una scelta entro pochi secondi (10 solitamente) su come comportarsi, overo utilizzare un oggetto oppure la vosta abilità. Ovviamente nel caso di fallimento la situazione sarà riproposta senza perdita alcuna di vita. Bisogna scrivere comunque che alcuni enigmi sono abbastanza astrusi e abbiamo dovuto tentare ad utilizzare tutto quello che avevamo nell’inventario prima di riuscire a trovare la soluzione. Non mancano alcune battute spiritose e mai volgari, visto anche il target a cui è rivolto il prodotto.

Dal punto di vista grafico, l’avventura è in 2D e ci è piaciuto lo stile grafico che ricorda quello fiabesco. Apprezzabili le animazioni ed effetti vari.

Sonoro con doppiaggio esclusivamente in inglese, ma tutti i testi a video sono in italiano.

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7.5/10
    Sonoro - 7.5/10
  • 8/10
    Giocabilità - 8/10
  • 8/10
    Longevità - 8/10
7.5/10

Summary

Anna’s Quest ci è piaciuta, è la classica avventura grafica che saprà divertire gli amanti del genere che tanto ha spopolato negli anni 80.  Speriamo che anche il nuovo lavoro attualmente in sviluppo da parte di Krams Design arrivi sulla console portatile di Nintendo