Recensione Zombie Driver: Immortal Edition – Nintendo Switch

Publisher: EXOR Studios
Sviluppatore: EXOR Studios
Engine: Proprietario
Lingua: Italiano
Genere: Azione / Racing
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Zombie-Driver-Immortal-Edition-1596011.html
Versione: 1.0.0
Extra:

A caccia di zombie con la propria vettura o quasi! E’ questo il live motiv di Zombie Driver: Immortal Edition disponibile per Nintendo Switch, realizzato dallo studio polacco EXOR Studios. Visto che dovrete mettere sotto zombie, sparare all’impazzata e distruggere quasi ogni cosa, non è necessaria la patente di guida e si purtroppo, sporcherete sicuramente la macchina!

La (s)fortuna del protagonista &egrave; quello di essere uno dei pochi essere umani a non essere stato contagiato dal virus che ha trasformato la quasi totalit&agrave; della popolazione in zombie, assetati di sangue e soprattutto con la voglia di spaccare qualsiasi cosa si muova. Il fato vuole che il protagonista sia riuscito a scappare montando su un taxi abbandonato e da li abbia iniziato a investire zombie, azione che diventer&agrave; il lavoro del futuro. Ovviamente la storia &egrave; alquanto risicata, ma il fulcro del titolo &egrave; riposta nell’azione, per cui sappiate che avrete a disposizione delle vetture con relativi upgrade come corazza, capacità speronamento, velocità, delle armi (e relativi miglioramenti razzi, lanciafiamme, mitragliatrice)  e dei soldi per avere ragione dell’orda di non morti.<br /><br />
Inizialmente le missioni sono facili e permettono di prendere confidenza con il sistema di controllo, facilitata dalla visuale dall’alto (che può essere statica o dinamica). I tasti dorsali [ZL] e [ZR] servono rispettivamente per la retromarcia e l’acceleratore, mentre il tasto [B] permette di fare fuoco con l’arma attualmente montata. Ovviamente lo stick analogico di sinistra &egrave; usato per decidere la direzione di guida. Presa coscienza dei controlli, sar&agrave; uno spasso iniziare a schiacciare gli zombi frontalmente, in retromarcia o addirittura in derapata. Tutto ci&ograve; per&ograve; ha un costo, ovvero la corazza/carrozzeria della macchina, la quale si deteriorer&agrave; sino a provocare l’esplosione del mezzo. Per ovviare a questo spiacevole inconveniente, in bella evidenza sulla strada, o celati all’interno dei giardini di alcune abitazioni, saranno presenti diverse tipologie di armi, che vanno dalla mitragliatrice, al lanciarazzi, al raggio laser, sino allo spettacolare lanciafiamme in grado di fare un bell’arrosto di carne (putrefatta). Daltra parte se il protagonista gode di armi differenti, lo stesso si pu&ograve; dire anche per gli zombie. Difatti ne esistono di diverse fattezze, dai pi&ugrave; semplici, a quelli che raggiunta una certa vicinanza dal vostro veicolo si faranno implodere, provocando un danno rilevante. <br /><br />
Parlavamo prima di soldi, i quali risultano fondamentali. Difatti prima di ogni missione sar&agrave; possibile, oltre a selezionare la vettura con cui affrontare la missione (dotata di caratteristiche differenti come robustezza, velocit&agrave;)  decidere su cosa investire, come efficacia delle armi, resistenza della corazza e quantit&agrave; di turbo a disposizione (utile per togliersi da situazioni calde, visto che la massa di zombie rallenta la vettura sino a fermarla se presenti in grandi quantità).

Le missioni sono le classiche per un titolo del genere come salva della gente, uccidi il mostro enorme, raggiungi un determinato luogo della citt&agrave; entro un limite di tempo, elimina una determinata orda nemica. Nulla di nuovo, ma sarebbe difficile anche aspettarselo, visto il gameplay. Ogni missione presenta anche degli obbiettivi secondari che se portati a termine permettono di avere dei bonus.

Oltre alla modalit&agrave; storia, sono disponibili altre due modalit&agrave;, ovvero <i>macelleria</i> e <i>corsa insanguinata</i>. La prima &egrave; in pieno un survival mode, dove dovrete sopravvivere pi&ugrave; tempo possibile, mentre orde di zombie continueranno ad attaccarvi, avendo a disposizione solo una piccolissima parte della citt&agrave; in cui sgommare. Al termine di ogni sfida vedrete la classifica mondiale e il vostro piazzamento rispetto a questa. In corsa insanguinata si affronter&agrave; una serie di gare di velocit&agrave;, suddivise per categorie, con l’unico scopo di tagliare il traguardo in prima posizione non prima di avere danneggiato (e messo fuori gara) gli avversari scaricandogli contro tutto l’arsenale a disposizione.

<i>Graficamente</i> Zombie Driver si presenta con diversi effetti grafici. Il controllo dei mezzi risulta agevole dopo dieci minuti di gioco, e nonostante la citt&agrave; possa sembrare uguale dopo un p&ograve; di ore di gioco si riuscir&agrave; a capire dove ci si trovi (o meglio come &egrave; strutturata) senza impazzire. Male che vada, potete abbattere le staccionate (non i muri) per ritornare sull’asfalto. Se ancora aveste difficoltà premendo il tasto [R] si visualizza la mappa.