Recensione Dead Cells – Nintendo Switch

Publisher: Motion Twin
Sviluppatore: Motion Twin
Engine: Haxe
Lingua: Inglese
Genere: Azione
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Dead-Cells-1333359.html
Versione: 1.0.0
Extra:

Onore ai francesi. Perché si Dead Cells per Nintendo Switch è stato sviluppato dai ragazzi di Motion Twin, studio con sede in Francia autore di uno dei giochi più acclamati.

In Dead Cells il giocatore si ritroverà al centro di un esperimento alchemico finito male. Solo l’esperimento fortunatamente perché il divertimento è assicurato. Dobbiamo ammeterlo abbiamo giocato incessantemente per giorni e giorni (e stiamo continuando a farlo) perché il titolo è una continuo scoprire nuove location (anche segrete) e armi, che spingono il giocatore a giocare e rigiocare continuamente nel tentativo di andare avanti. Perché si Dead Cells non è affatto facile, e vedrete risorgere dalle ceneri il protagonista diverse volte prima di riuscire ad arrivare a scontrarvi con il primo boss, che immancabilmente vi metterà al tappeto in men che non si dica. Difatti il bello di questo gioco è che più si gioca più si riuscirà a sbloccare armi e potenziamenti sempre più potenti tali da superare nemici o situazioni che dieci partite prima sembravano insormontabili. E’ per questo che la forza del gioco sta nella longevità, visto che più si gioca più si apprezza il titolo.

Parte fondamentale del gioco sono i combattimenti che avvengono in real time e con le armi che avrete in quel momento a disposizione e con l’aiuto dei due “attrezzi” (richiamabili con i tasti dorsali [ZL] e [ZR] che possono comprendere trappole di vario tipo, macchinari che sparano lance, bombe di fuoco o congelanti solo per citarne alcune. Difatti il bello di Dead Cells è la grande quantità di armi che si possono trovare e sbloccare continuando a giocare partita dopo partita, messe in bella mostra all’inizio del gioco dove saranno rpesenti innumerovoli bolel e ampolle vuote, oppure piene di contenuto a second a o meno se si è sbloccata l’arma in questione. Non scoraggiatevi perchè per avere un buon quantitativo di queste dovrete giocare veramente tante partite perché il gioco presenta un livello di difficoltà elevata e nei primi giorni perirete facilmente, vuoi per i colpi degli avversari, vuoi per lo scontro con un nemico elite, vuoi per lo scontro con il primo boss, che ha una potenza devastante se non si è in possesso di un potente equipaggiamento. Le armi sono suddivise in tre categorie overo brutalità, tattica e sopravvivenza. La prima (colore rosso) comprende armi corpo a corpo e granate, tattica  (colore viola)  invece si focalizza sulle armi a distanza e attrezzi vari come le seghe circolari e torrette, mentre l’ultima sopravvivenza (colore verde) è incentrata sulla difesa ovvero scudi.

Parte fondamentale sono le cosidette cellule, ovvero gli spiriti raccolti dai nemici appena uccisi. Queste sono necessarie per rendere disponibili armi e attrezzi disponibili nello shop, il quale viene reso disponibile tra il passaggio di un livello e l’altro. Inoltre le stese possono essere utilizzate per incrementare la possibilità di trovare oggetti migliori, ma dovrete veramente spendere tante cellule. E’ per questo che la longevità è decisamente alta, perché è lo stesso gioco che vi spingerà ad intrapprendere un altra e poi ancora un altra partita. Le cellule potreste trovarle anche in apposite teche dove oltre a queste potrete trovare delle pergamene di potenziament. Queste permettono di incrementare una delle tre categorie suddette identificate dai tre colori, in modo da rendere più letali le armi, o semplicemente avere più vitalità. Inoltre nello shop, potrete ripristinare l’energia, energia che può essere anche rimpinguata in game attraverso cosce di pollo o kebab. Le armi inoltre (quelle sbloccate nello shop tra un livello e l’altro)  possono essere anche trovate in shop in game e acquistate attraverso i soldi, sempre recuperati dall’uccisione dei nemici.

Graficamente lo stile utilizzato è la pixel art, con fondali con cui si può interagire (andate ad esempio addosso alle gabbie… oscilleranno!) Effetti come fuoco o acqua che si annientano a vicenda (provate a buttare una bomba incendiaria su una pozza di acqua… non succederà nulla perché l’acqua annullerà l’azione del fuoco), o il cadere in una pozza d’acido e risalire avrà l’effetto di vedere le goccie che schizzano fuori, o ancora il semplice utilizzo di una delle fruste utilizzate come armi in grado di scaricare energia elettrica sui nemici. Vi sono tantissimi effetti, ognuno differente per arma

  • 9/10
    Grafica - 9/10
  • 10/10
    Sonoro - 7,5/10
  • 9/10
    Giocabilità - 9/10
  • 9/10
    Longevità - 9/10
9/10

Riassunto

Dead Cells è un piccolo capolavoro. Un acquisto imprecindibile se avete la Nintendo Switch.

Award