Recensione Nine Parchments – Nintendo Switch

Publisher: Frozenbyte
Sviluppatore: Frozenbyte
Engine: Proprietario
Lingua: Inglese
Genere: ARPG
Giocatori: 1-4
PEGI:
Link:  https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Devious-Dungeon-1357710.html
Extra: 

Se amate gli ARPG dovete avere questo gioco! Creato dagli autori di Trine, Nine Parchments porta sun Nintendo Switch, uno dei generi che più amiamo, ovvero gli ARPG, dove l’azione si mischia alle componenti RPG per dar vita ad un gioco dove non serve solo menare la spada, ma anche un po’ di materia grigia per dosare dove investire i punti abilità acquisiti.

Si lo sappiamo il gioco è “vecchio” essendo uscito a dicembre 2017  ma a nostra discolpa possiamo dire che ci ha fermato un bug (ora corretto con la versione 1.0.2)  laddove non potevamo scendere da una distesa di ghiaccio nel capitolo 4 perché alcuni mostri che davano il via non comparivano a video. Dopo un mese e passa di insistenza, con partita riniziata n volte svariati salvataggi, abbiamo cancellato tutto e riniziato il gioco da zero… e finalmente siamo riusciti a proseguire.

Detto questo come avrete visto dalle imamgini il gioco si rifà a Diablo come meccanica di gioco, anche se i nemici sono meno frequenti e a vantaggio di Nine Parchments la grafica è decisamente superiore. Nei panni di Cornelius dovrete recuperare le nove pergamene (Nine Parchments, appunto il titolo del gioco) che sono andate perdute dopo un esplosione che ha coinvolto l’accademia dove studia. Per fare questo l’eroe da solo o in compagnia di altri tre avventurieri dovrà percorre molti passi attraversando distese incantate, passi montani, aridi posti e immensi ghiacciai. Non possono mancare i nemici, rappresentati da esseri di vario genere dotati ovviamente anche essi di poteri magici. Essi perché se non lo avete ancora scoperto il nostro eroe è in grado di scagliare magie differenti in grado di nuocere ai nemici in base alla loro appartenenza. Ad esempio, per rendervi partecipi si dovranno affrontrare delle bestie di ghiaccio. Il nostro eroe possiede diverse magie tra cui il potere di scaturire dalla sua bacchetta magica o scettro (visto che proseguendo lo stesso potrà cambiare la sua arma di offesa) colpi ghiacciati o infuocati. E’ ovvio che lanciare proiettili o saette di ghiaccio contro un mostro fatto di ghiaccio non sortisce nessun effetto, daltro canto sferrare addosso palle infuocato o un raggio calorico ne provocherà ferite serie sino alla sua sconfitta. Ebbene avrete sicuramente capito che in Nine Parchments dovrete sconfiggere i nemici usando esattamente l’opposto con cui sono fatti almeno se si tratta di nemici di fuoco o ghiaccio. Discorso a parte per quelli “viola”nemici in grado di drenare la vostra energia vitale sino a farvi stramazzare a terra. Con questi è possibile utilizzare per annientarli sia il fuoco che il ghiaccio, ma non ovviamente la medesima magia (si la domina anche il protagonista) visto che risulterà totalemnte inutile. Questo mecanismo se all’inizio risulta facilmente applicabile diventa un po’ più complicato quando ve la dovrete vedere contro un numero nutrito di nemici appartenenti a diversi gruppi magici (quindi fuoco, ghiaccio e energia vitale) che ovviamente non sono molto cordiali con il protagonista.

A questo porposito parliamo del sistema di combattimento.. Il protagonista viene controllato muovendo il Joy-Con sinistro mentre la direzione del colpo viene controllata con il Joy-Con destro, permettendo di fatto di direzionare il colpo dove si vuole. Per cambiare la magia con cui si vuole attaccare è sufficiente premere i tasti dorsali [L] o [R] a seconda se si vuole scagliare la magia precedente o successiva.  Tenente presente che ogni magia consuma il mana, quindi una volta esaurito lo stesso dovrete aspettare dei secondi per utilizzare nuovamente la stessa magia. Ciò non toglie che potete cambiare attacco e provare ad attaccare con una diversa. Per i più temerari è possibile anche usare il corpo a corpo… ma non durereste molto.

Durante il vostro peregrinaggio in ogni livello potrete raccogliere delle piume (cinque per ogni livello) nonché cappelli e staffe magiche. Queste influiscono sui vostri poteri (energia, danno, assorbimento dei colpi) e starà a voi in base alla vostra modalità di gioco stabilire quale sia il più adatto. Inoltre accumulerete punti abilità che potranno essere spesi per migliorare all’inizio le caratteristiche.

Se in modalità single player il titolo risulta piacevole (e in alcune situazioni difficile) il massimo si ha in modalità multiplayer il locale o via internet sino ad un massimo di quattro giocatori. Rimangono invariate le meccaniche di gioco, solo che per far rinascere un giocatore a terra dovrete sostare per qualche secondo nelle sue immediate vicinanze (un cerchio ne mostrerà il perimetro entro il quale agire).

Graficamente Nine Parchments  è uno spettacolo per gli occhi. Basta guardare le immagini e il video qui pubblicate per rendersene conto. Effetti di luce, fuoco, gas, acqua in movimento e quanto altro sono fedelmente rirpodotti. I paesaggi innevati sono i nostri preferiti.

Dal punto di vista del sonoro, il gioco presenta testo in italiano, musica di in linea con il tempa e effetti sonori a contorno.