Recensione A Monster’s Expedition – Nintendo Switch

Publisher:  Draknek Limited
Sviluppatore:  Draknek Limited
Engine: Unity
Lingua: Italiano
Genere:  Puzzle
Giocatori: 1
PEGI: 3
Link:  https://www.nintendo.co.uk/Games/Nintendo-Switch-download-software/A-Monster-s-Expedition-2020523.html#Overview
Versione:  1.1.1
Extra:

A Monster’s Expedition creato in USA da Future Friends Games è un puzzle open world che strizza l’occhio a sokoban ma ne amplifica il godimento e la visuale. Siete pronti per abbattere qualche albero?

Siamo sempre stati attratti dai puzzle, dagli enigmi e ovviamente in beltà gioventù abbiamo giocato diverse volte a sokoban. Ebbene A Monster’s Expedition  prende il gameplay del titolo appena citato e lo amplia mettendo il giocatore di fronte ad un mondo fatto di piccole isole, dove tra di esse non esiste nessun collegamento per raggiungere la più vicina. Fortunatamente potremo sfruttare la natura, ovvero gli alberi, abbattendoli e spingendoli sino al bordo e poi in acqua alal fine di creare un ponte/passaggio in grado di farci attraversare lo specchio d’acqua che separa il protagonista dall’isola successiva. (S)fortunatamente non è sufficiente spingere il tronco (o tronchi) taglito a caso ma bisognerà esegure messe specifiche al fine di indirizzare lo stesso verso una posizione voluta, altrimenti il risultato è quello di andare a posizionare il tronco in una location sbagliata e quindi dovere rifare ad capo l’isola (tasto [x]). Difatti dovete  pensare come se tutte le piccole (o medie) isole non siano altro che una griglia dove bisognerà decidere in che direzione far cadere il tronco per poi spingerlo, assolutamente sfruttando anche eventuali ostacolo come rocce o altri alveri in grado di fermare il tronco o fermare lo stesso al fine di cambiare di direzione. Essì perchè se il tronco viene spinto per la parte lunga, esso rotolerà infinitamente verso l’acqua a meno che non incontri un ostacolo e si fermi. Se invece il tronco viene spinto dalla parte piccola tonda, si muoverà di una posizione alla volta, così come accade nella realtà. Come suddetto lo scopo è quello di far arrivare il tronco (o i tronchi) in acqua, ma nelal posizione corretta in modo da poter passare sopra e raggiungere un’altra isola, laddove magari si potrà trovare un artefatto umano.
Proseguendo con il gioco avrete modo anche di costruire una zattera, semplicemente andando a posizionare nell’acqua due tronchi nella medesima posizione. Spingendovi contro una roccia andrete a raggiungere un’altra isola posta ad una distanza maggiore. Il gameplay è tutto qui, dovrete esplorare ogni isola, cercando di risolvere gli enigmi che ognuna contiene. Il livello di difficoltà aumenta mano a mano che scoprirete nuove isole, e alcune di queste non siamo riusciti ancora a superarle, perché ci sfuggono le mosse corrette per posizionare i tronchi nella posizione esatta.
Giocando vi accorgerete di avere commesso degli errori. Potete o ricominciare l’isola, oppure sfruttare il sistema di undo, praticamente infinito, in grado di riportare indietro le azioni di quante volte volete ripercorrendo di fatto i vostri pass e dando modo di optare per un mossa differente.

Graficamente nella sua semplicità il gioco è appagante e sono repsenti piccoli effetti. Tutto in italiano anche se abbiamo trovato un errore di traduzione dove una cyclette è indicata come portabiancheria.

 

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 8/10
    Sonoro - 8/10
  • 8/10
    Giocabilità - 8/10
  • 8/10
    Longevità - 8/10
8/10

Summary

Recensione A Monster’s Expedition per Nintendo Switch è un piccolo gioiello. Fatelo vostro se vi piace il genere.