Recensione My Big Sister – Nintendo Switch

Publisher: Ratalaika Games
Sviluppatore: Stranga Games
Engine: Adventure Game Studio
Lingua: Inglese
Genere: Avventura / Role-Playing
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/My-Big-Sister-1553075.html
Versione: 1.0.0
Extra:

Sviluppato da Stranga Games con Adventure Game Studio e portato su Nintendo Switch da Ratalaika Games arriva anche sulla console di Nintendo My Big Sister dopo essere approdato sulle console maggiori come PS4 e Xbox One.

Nei panni di Luzia, una ragazza di dodici anni con un humor particolare, la quale dopo un incubo che sembra vero, si troverà a  dovrete salvare la sorella Sombria, che guarda caso è stata rapita… assieme a lei!

Come facilmente riscontrabile dalle immagini Big Sister è un gioco di ruolo ambientato in un mondo che rimanda la grafica dei computer a  16 bit con riferimenti agli RPG che spospolavano ai tempi del SNES. Per proseguire nella storia non dovrete fare altro che muovervi di stanza in stanza ed interagire con tutti gli elementi che se avvicinati mostreranno un punto esclamativo. Cliccando con il tasto [A] avrete modo di interagire (sia con oggetti che personaggi) arrivando a leggere un testo, o  a recuperare oggetti ad esempio dal più classico dei cestini, a fori nascosti o armadietti aperti con un po’ di ingegno. Talvolta dovrete anche usare gli oggetti e per fare questo basterà accedere all’inventario premendo il tasto [X] e selezionare quindi l’oggetto desiderato per poi premere il tasto [A] per utilizzarlo. Attenzione perché in alcuni casi usare l’oggetto sbagliato può traghettare al game over. Per questo vi consigliamo di salvare sempre quando ne avrete la possibilità. Alcuni enigmi sono di facile soluzione, altri in realtà ci hanno fatto dannare le cosidette sette camicie, prima di riuscire a trovare l’ggetto giusto. Forse saremo stati sbadati noi o ingenui perché di oggetti nell’inventario non è che se ne si abbia tanti alla fine. L’importante è possedere quello giusto al momento giusto.

Il titolo ha diversi luoghi in cui avventurarsi, anche se le location da visitare non sono molte. Sarete bloccati nella medesima location finchè non avrete raccolto tutti gli oggetti  e risolto gli enigmi. Non potrete quindi spostarvi liberamente tra i diversi luoghi. Una cosa positiva è che il gioco presenta diversi finali (positivo e negativo su tutti)  visualizzati in base alle vostre decisioni.

Per quanto riguarda l’aspetto grafico My Big Sister ha una visuale con  una prospettiva dall’alto verso il basso come molti giochi di avventura RPG. E’ tutto in stile retrò con grafica in pixel art. Diciamo che l’engine con cui il titolo è realizzato Adventure Game Studio non permette grandi evoluzioni stilistiche. Nonostante tutto l’aspetto è piacevole.