Recensione Feral Fury – Nintendo Switch

Publisher: Skandivania Games
Sviluppatore: Skandivania Games
Engine: Game Maker Studio 2
Lingua: Inglese
Genere: Azione
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Feral-Fury-1459091.html
Versione: 1.0.1
Extra:

Feral Fury realizzato da Skandivania Games, non so per quale motivo ci ha portato indietro nel tempo quando su Amiga giocavamo ad Alien Breed. Ovviamente l’ambientazione è differente, ma il pathos è lo stesso.

Nel gioco impersoneremo l’eroe (o meglio gli eroi una volta sbloccati) di turno, ognuno con le proprie caratteristiche che lo rendono divero dagli altri. Il primo è il più debole ma può curarsi con le stazioni di medikit e medikit trovati nel dungeon e dispone di un’arma meno potente. Il secondo ero, sbloccato quando si supera un determinato livello è più robusto, ha in dotazione un arma più potente ma daltra parte ha meno energia vitale, ovvero potraà subire meno colpi prima di morire. Esistono anche altri due ero (anche femmine) da sbloccare proseguendo per i livelli. Qualunque sia l’eroe che sceglierete vi troverete davanti ad un mondo di stanze, generate proceduralmente (ovvero ogni volta saranno create casualmente) in cui dovrete spazzare via i nemici, raccogliere il contenuto delle casse come tessere o potenziamenti o armi sino a ragiungere il portale che da accesso al successivo livello.

Inizierete da una location con vegetazione laddove sarà sempre presente un altro personaggio, o meglio un mercante dal quale sarà possibile acquistare i power up. Questi sono diversi e tra gli stessi potrete trovare maggiore velocità, droni di supporto, rotolamento devastante, stamina incremento di una tacca della vita e altro ancora. La cosa bella è che gli upgrade sbloccati, saranno validi per ogni eroe impersonato e saranno applicati anche se doveste morire, iniziando di conseguenza una nuova partita. Inutile dire che questi possono essere acquistati attraverso i soldi, recuperati blastando i nemici o le casse di legno. Scopo di ogni livello è recuperare una tessera rossa, l’unica in grado si aprire la porta che da accesso al portale per accedere al livello successivo. Per fare questo dovrete eliminare tutti i nemici, perchè la stessa può essere rilasciata da qualsiasi antagonista. Essendo tutto procedurale, ogni partita è diversa dall’altra e la tessea può essere in ogni stanza. Esistono anche delle altre tessere, quelle blu, che danno accesso a macchine distributrici di bonus energetici, o chiavi che danno accesso a stanze segrete e a facoltosi mercanti. A proposito dei mercanti per acquistare gli oggetti in vendita potrete acquistarli con i soldi, oppure ingaggiare uno scontro a fuoco con lo stesso. Se riuscite a sopravvivere potrete portare a casa tutto quello che trovate.

Parlando di armi potrete acquistarle dal mercante, oppure trovarle in giro dalle casse. Il lato negativo è che a parte l’arma in dotazione iniziale, tutte le altre armi hanno proiettili limitati. Dovrete farvele bastare per 15 livelli suddivisi in 5 capitoli.