Recensione Mini Metro – Nintendo Switch

Publisher: Radial Games
Sviluppatore: Radial Games, Dinosaur Polo Club
Engine: Unity
Lingua: Italiano
Genere: Strategia / Simulazione
Giocatori: 1-4
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Mini-Metro-1425094.html
Versione: 1.0.0
Extra:

Fate muovere la città. E’ più o meno con questo slogan che Mini Metro si presenta al giocatore. Sviluppato da Radial Games con la collaborazione di  Dinosaur Polo Club e pubblicato da Radial Games il titolo metterà alla prova le abilità gestionali ed impreditizie del giocatore, mettendolo alla prova con la costruzione e gestione di ipotetiche linee di metro’ e tram in venti città mondiali.

Visto l’aspetto grafico, eravamo un po’ titubanti, anche perché non avevamo capito come si giocasse. Provenendo però dall’epoca degli 8 bit (il nostro primo computer è stato un Commodore 64) abbiamo sorvolato l’aspetto decisamente minimalista del gioco per guardare su tutto l’appagamento che il titolo puà dare. Ebbene l’abito non fa il monaco, perché oltre la veste c’è molto di più!

Il concetto è semplice. Il giocatore avrà a disposizione venti città (mano a mano a sbloccare) su cui costruire un ipotetica rete metropolitana o di tram. Per fare questo avrà a disposizione linee, locomotive (ed relativi upgrade) e tunnel/ponti. Ogni partita è divesa dalla precedente. Data la prima città il gioco completamente a caso posizionerà una “stazione” del metrò individuata da una figura geometrica tra cerchio, quadrato, esagono, croce tanto per citarne alcuni. Succesivamente dopo alcuni secondi (il lasso di tempo con cui compaiono nuove stazioni è casuale) ne apparirà un altra in una differente posizione. Il giocatore da questo momento potrà tracciare una linea che unisce le due stazioni, dando vita così al trasporto passeggeri. Difatti vedrete che gli stessi (rappresentati dalle medesime figure geometriche ma in piccolo) si sposteranno tra le varie stazioni andando a raggiungere quella di destinazione. Per rendere l’idea sarà sovente che in una stazione cerchio appariranno in attesa passeggeri individuati dalle forme di triangolo e quadrato. Vostro compito sarà quello di trasportare questi ad altre stazioni rappresentate con la medesima figura geometrica, dove i passeggeri mano a mano scenderanno. Non è importante che il simbolo sia sulla stessa linea (proseguendo con il gioco avrete modo di disegnare diverse linee individuate da colori differenti, come si vede dalle immagini pubblicate), l’importante è che i passeggeri siano trasportati a destinazione prima che il troppo affollamento di una stazione provochi il game over.

Questa in breve la meccanica di gioco tenendo presente che esistono città dove l’acqua farà la differenza. Senza avere a disposizione ponti o tunnel non potrete collegare una stazione che si trova al di la dello specchio d’acqua, andando verso il game over. Questi upgrade sono disponibili all’inizio di ogni settimana (l’orologio si trova nell’angolo in alto a destra) laddove il giocatore può decidere se acquistare nuovi treni, treni veloci, oppure nuove linee o appunto tunnel/ponti. Compiere la giusta scelta aiuta a proseguire nel gioco, altrimenti il game over è assicurato.