Recensione Guns, Gore and Cannoli 2 – Nintendo Switch

Publisher: Crazy Monkey Studios
Sviluppatore: Crazy Monkey Studios
Engine: Unity
Lingua: Italiano
Genere: Arcade
Giocatori: 1-4
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Guns-Gore-and-Cannoli-2-1409524.html
Versione: 1.0.1
Extra:

Forte del successo di Guns, Gore and Cannoli, Crazy Monkey Studios propone al pubblico il seguito chiamato semplicemente Guns,Gore and Cannoli 2, mantenendo come protagonista Vinnie. Riuscirete nuovamente a sopravvivere?

1944: la guerra in Europa entra nella sua fase finale. Sono passati 15 anni da quando Vinnie è sopravvissuto al Massacro di Thugtown. Ora, però, alcune questioni in sospeso cominciano a strisciare fuori dal passato, trascinando Vinnie fino al campo di battaglia europeo della Seconda guerra mondiale. Impugnate le armi e si dia inizio al massacro!

Nonostante sia il secondo capitolo, non è necessario avere giocato al primo per capire la trama. In Guns, Gore and Cannoli 2 vi troverete a giocare un gameplay che risorda il classico Metal Slug, con nemici che spuntano a destra e a sinistra, una ampia raggiera di armi tra cui scegliere, a patto di avere munizioni e avere raccolto l’arma da un nemico. Difatti l’arsenale di Vinnie aumenterà mano a mano che si andrà avanti con la storia del gioco. Se inizialmente si potrà contare su una mazza da baseball, una pistola (fortunatamente questa con munizioni infinite) e una motosega elettrica, uccidendo i nemici (nazisti, zombie, soldati) si avrà la possibilità di raccogliere armi più potenti come la doppia pistole, il bazooka, il lancia granate, la lupara, il lanciafiamme tanto per citarne alcune. Per quello che riguarda le munizioni, queste saranno rinfocillate quando raccoglierete un’arma già in vostro possesso, altrimenti sarete costretti a cambiare arma nel caso abbiate zero proiettili. Nel caso siate a secco una soluzione potrebbe essere quella di sfruttare il salto (e doppio salto anche) premendo una o due volte velocemente il tasto dorsale [L]. Per cambiare l’arma potrete sfuruttare la raggiera premendo il tasto dorsale [R] per sceglere l’arma, oppure nei momenti più concitati premere ripetutamente il tasto [X] per selezionare in sequenza una delle armi,

Come nel primo episodio, ogni stage ha dissiminati dei checkpoint in cui Vinnie ripartirà nel caso sia ucciso prematuramente. Oltre a questi vi sono disseminate anche aree segrete dove è possibile trovare solitamente un arma. Vi sono disseminati anche dei cuori, che come è lecito aspettarsi servono per rimpinguare la salute. Occasionalmente qualche soldato potrebbe rilasciare anche questi, ma la maggior parte delle volte si tratta di armi. Tenete presente ce non tutti i soldati una volta eliminati vi ricompenseranno con un arma.

Non mancano nemmeno i boss di fine livello e sinceramente a parte uno nel granaio gli altri non ci hanno dato tantissimi problemi. Forse eravamo in giornata, perché il gioco ci è sembrato più facile del primo episodio ovviamente a pari difficoltà, visto che è possibile affrontare il titolo con quattro livelli di sfida differenti.

Graficamente il gioco riprende quello già visto nel primo capitolo, con grandi dettagli nel background, possibilità di interagire con esso, ovvero buttare giù porte, incendiare e far scoppiare barili di benzina, distruggere veicoli.

Il sonoro gode di musiche “militaresche” accompagnate dai classici effetti sonori.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.