Recensione Rogue Aces – Nintendo Switch

Publisher: Curve Digital
Sviluppatore: Infinite State Games
Engine: Unity
Lingua: Inglese
Genere: Azione, Arcade
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Rogue-Aces-1362511.html
Extra: 

Volare su nei cieli abbattendo qualsiasi cosa si muova e sia più grande di una zanzara. Rogue Aces  sviluppato da Infinite State Games e pubblicato da Curve Digital riporta in auge uno dei gameplay che più andavano negli anni 80, ovvero i giochi arcade con combattimenti aerei. Abbiamo provato la versione per Nintendo Switch, ma il gioco è disponibile anche per PlayStation 4, Xbox One e Pc.

Noi che abbiamo paura di volare (e nonostante questo l’aereo l’abbiamo preso un po’ di volte) abbiamo sicuramente goduto quando comodi sul divano ci siamo librati in volo senza patemi d’animo e checkin all’areoporto. Perché nel titolo avrete ben altro da fare, ovvero eliminare tutto gli aerei e non solo nemici presenti a video, proteggerne altri. Essendo un gioco arcade l’azione di gioco è molto veloce e, almeno noi, abbiamo impiegato una decina di partite prima di entrare in confidenza con i comandi. Non che questi siano astrusi ma abbiamo una deficità quando si tratta di giochi di aerei, siano questi in 2d o 3d. Mancanza nostra. Fortunatamente in nostro aiuto visto le nostre gesta non paragonabili al Barone Rosso sovvengono i power up, generosamente lasciati cadere dai nemici distrutti, in grado di aumentare la capacità di fuoco, la velocità di spostamento nell’aria, raggio di fuoco e altre caratteristiche che lasciamo a voi scoprire. Quello che manca è forse un po’ di varietà. Avrete a disposizione un e un solo aero in partenza, senza possibilità di cambiare colore o forma. Fortunatamente durante la partia questo potrà essere graffiato, ammaccato e portato a mancare dei pezzi, situazioni che comprometteranno la linea di volo risultando il controllo dello stesso più difficile. Una nota a favore del comparto grafico. Se vi schianterete in acqua, nel punto di impatto questa si incresperà… e voi avrete una vita in meno.

Oltre agli scontri aerei avrete modo di conquistare anche delle basi nemiche le quali una volta vostre fungeranno da nuovo punto di ristoro. Ovviamente in questo caso oltre ai nemici in volo dovrete vedervela con postazioni a terra. In questo caso le granate potranno risultare l’arma vincente oltre a voli radenti. Per quello che ci riguarda abbiamo sfruttato le bombe più che altro complice la nostra innata capacità di schiantarci al suolo in balia di evoluzioni più o meno volute.

Oltre alla modalità campagna che altro non è una sfilza di missioni una dietro l’altra, vi è la modalità Frontline Campaigndove bisognerà ragiungere una base nemica posta “in fondo” a diversi avamposti nemici (circa 30 se non ricordiamo male), i quali ovviamente cercheranno di mettere fine alla vostra impresa. Concludono Arcade Campaign, Survival Mode (ci abbiamo rinunciato, troppo impediti) e la Veteran Campaign quest’ultima non subito accessibile ma sbloccabile con tanto sudore e carburante e anche qualche parolaccia.

Graficamente il titolo di Infinite State Games non ha nulla da invidiare a titoli più blasonati anche se di genere opposto. Colorato, con diverse ambientazioni, cambio tra notte e giorno, esplosioni diversificate.