Recensione Outlast: Bundle of Terror – Nintendo Switch

Publisher: Red Barrels
Sviluppatore: Red Barrels
Engine: Unreal Engine
Lingua: Italiano
Genere: Azione, Avventura
Giocatori: 1
PEGI:
Link: https://www.nintendo.it/Giochi/Giochi-scaricabili-per-Nintendo-Switch/Outlast-Bundle-of-Terror-1343538.html
Extra: Contiene il DLC Whistleblower

L’orrore si annida tra le pareti del manicomio Mount Massive Asylum! E’ questo Outlast: Bundle of Terror sviluppato e distribuito da Red Barrels usando Unreal Engine, vedrà il protagonista esplorare il manicomio di Mount Massive Asylum senza alcuna arma a disposizione, ma solo con l’utilizzo di una videocamera e delle gambe per scappare. Se non avete paura del buio…

La paura fa novanta. Dicono. La paura fa Outlast: Bundle of Terror secondo noi. Già dopo 10 minuti di gioco, capirete che è meglio giocare al titolo di giorno. Non fate come noi, che a casa da soli, mentre fuori nevicava, alle 2 di notte abbiamo iniziato a giocare al titolo addentrandoci nel manicomio sino a quando abbiamo fatto un salto della madonna dal letto spaventati da un evento del gioco. Ebbene si, ci siamo quasi ca*** sotto giocado a questo thriller, dove armati di solo la nostra telecamera dovremmo sfuggire da questo manicomio, dove sono successi fatti decisamente poco piacevoli, e colpa la nostra curiosità di giornalista d’assalto, ora saremo dentro sino al collo. Anche perché l’informazione che ci ha fatto pervenire l’insider è troppo ghiotta per non realizzare uno scoop!

Entrati con facilità nel manicomio, capirete subito che qualcosa non va. Luci spente, cadaveri spezzeti, mutilati, dilaniati in ogni dove, striscie di sangue, pazienti inermi e soprattutto mostri che cercheranno in ogni modo di porre fine alla vostra indagine/avventura in men che non si dica. E’ qui che Outlast mostra il suo vero io ovvero un survival horror, dove l’importante non è investigare, ma scappare e riuscire a sopravvivere sfuggendo a grotteschi mostri in grado di mettere fine alla nostra avventura. Difatti non si potrà fare nulla, nessuna arma, se non la fidata telecamera (le cui batterie si consumano troppo in fretta e sarà necessario sostituirle con quelle trovate nell’ambiente) e le vostre gambe, perchè nel gioco la migliore tattica sarà la fuga e il sapere dove celarsi il più presto possibile, fosse anche dietro una porta… possibilmente chiusa e sbarrata. Quindi ampio spazio ai pedinamenti delle sentinelle mostro per capire quando muoversi in quasi sicurezza, altrimenti la morte è pressoché assicurata.

A dare un po’ di respiro al giocatore oltre a qualche indizio in più sono le note e documenti che si possono raccogliere nell’ambiente. Queste permettono di capire qualcosa in più di quello che è successo in questo posto che si dimostra sempre più ostile e pauroso. Accennavamo prima alla possibilità e anche obbligo di fuga. Fortunatamente il protagonista è in grado di correre (basterà tenere premuto il tasto dorsale [L]) e potra con facilità a prire le porte premendo il tasto [Y] e muovendo la levetta del Joy-con di sinistra verso di voi, proprio come si fa quando si apre una porta.

Seppure il gioco non sia lunghissimo, potrete avere l’ebrezza di provare il gioco scegliendo una difficoltà maggiore (pazzi!). In questo caso i mostri saranno più cattivi e la vostra telecamera avrà una durata inferiore. Praticamente come andare direttamente nelle fauci del nemico.

Dal punto di vista grafico, l’uso dell’Unreal Engine come motore ha permesso di non scendere a compromessi con la versione per Switch. Abbiamo giocato in modalità handleed e tutto si muove con fluidità. Credo che la versione per Nintendo Switch non abbia nulla da invidiare a quella disponibile per altre piattaforme, ovviamente tenendo presente delle capacità di calcolo della console. Imprecherete per la durata della batteira della telecamera.

Il sonoro vi farà saltare dalla sedia. Urla, spasimi e quanto altro contribuiscono a crere un’atmosfera decisamente “pesante”.

A breve sarà disponibile anche il secondo capitolo.

 

 

  • 8/10
    Grafica - 8,5/10
  • 8/10
    Sonoro - 8/10
  • 8/10
    Giocabilità - 8,5/10
  • 8/10
    Longevità - 8/10
8/10

Riassunto

Se non avete paura giocate a Outlast: Bundle of Terror. E’ tremendamente fatto bene e vi terrà inchiodati alla sedia, salti di paura a parte.