Recensione Play with me – Steam

Publisher:  IQ Publishing
Sviluppatore: Airem
Engine: Unity
Lingua: Inglese
Genere: Puzzle
Giocatori: 1
PEGI: nd
Link: http://store.steampowered.com/app/725780/PLAY_WITH_ME/
Extra: Demo disponibile

Vuoi giocare con me? Play with me creato in Polonia si ispira senza nasconderlo alla saga di SAW (L’enigmista) mettendo il giocatore nei panni di una povera persona imprigionata in diverse stanze, le quali offrono una sola uscita e presentano diversi enigmi. Siete pronti a mettervi in gioco?

Inizierete il gioco amanettato seduto su una sedia. Se il buongiorno si vede dal mattino, la giornata non inizia bene! Comunque come suddetto Play With Me è un gioco che si rifà alla serie di film SAW e come gameplay l’escape room. In questo il gioranalista Robert Hawk (nome del protagonista) dovrà recuperare oggetti, risolvere enigmi logici e matematici al fine di trovare combinazioni per sbloccare la via d’uscita, solitamente una porta.  E sopratutto di trovare Sara la sua ragazzaTutto facile? Assolutamente no, difatti il gioco è davvero tosto, soprattutto per quello che riguarda la deduzione e la matematica, visto che ci ha più volte messo in difficoltà. E non pensiate che la partenza sia facilitata, perché uscire dalla prima stanza non sarà affatto facile.

Se non amate usare la materia grigia o non avete un minimo di intutito, questo gioco non fa per voi. Sappiate che per superare le prime tre stanza abbiamo impiegato 3 giorni, motivo per cui abbiamo scritto quello sopra. Il gioco mette davvero alla prova l’intelligenza di ogni singolo giocatore (senza guardare alcun walkthrough su youtube) e non nascondiamo di avere abbandonato il gioco un giorno perché non sapevamo più su cosa sbattere o cosa utilizzare. Perchè oltre ad enigmi logici e matematici, Play with me, contempla anche l’utilizzo di oggetti, una volta raccolti dall’ambiente. Via libera quindi a fiammiferi, torcia a raggi Uv, stracci, alcol, lente di ingrandimento martello e altri oggetti da utilizzare nell’ambiente per spaccare, accendere, bruciare e quanto altro ancora sia necessario per riuscire a scoprire nuovi elementi o accedere a nuovi indizi. Ad esempio per uscire dalle seconda stanza abbiamo sudato (anche se la stessa è quasi un congelatore) veramente sette camice. Per uscire la porta necessita di una combinazione di otto numeri. Ebbene per trovare la successione di questi non immaginate quanti giorni del calendario abbiamo elencato.  Da sottolineare un particolare che contribuisce ad aumentare la longevità. Gli oggetti da raccogliere non sono sempre nello stesso posto. Quindi se doveste abbandonare una stanza e ritornare a giocare con una nuova partita potreste trovare alcuni di questi in altre posizioni.

Se doveste essere stanchi di investigare gli autori hanno pensato bene di inserire sia un cellulare sia il computer. Il cellulare servirà per ricevere sms e giocare! Ebbene avete letto bene, nel telefono gsm (vecchio tipo come i Nokia di una volta) non mancano i giochi… e vi assicuriamo che ci abbiamo passato diverso tempo, mentre in multitasking pensavamo a come potere andare avanti. Perchè ogni stanza è veramente una sfida. Per avere la certezza potete scaricare la demo  così da rendervene personalmente conto.

Graficamente sono presenti diversi effetti come lo zoom, il fuoco, l’effetto vetro ghiacciato, lampada e altro. Poche le animazioni ma d’altronde sono stanze non elementi in movimento. Ci piace sottolineare la possibilità e l’obbligo di interagire con gli oggetti dell’inventario, girandoli e zoommando gli stessi, vuoi per curiosità vuoi perché così facendo si andranno a scoprire indizi fondamentali per proseguire con il gioco. A questo proposito maledirete il buio,  il quale può essere vinto solo da fiammiferi, candele e torce siano queste a luce bianca o colorata.

Purtroppo il gioco è localizzato solo in inglese o polacco, e seppure c’è poco da leggere se non masticate un minimo probabilmente non andrete avanti, visto che questo non è proprio il gioco di clicca alla rinfusa sperando che succeda qualcosa.