Recensione The Sexy Brutale

Sembra che l’enigmatico Marchese, proprietario del casinò The Sexy Brutale, non sia presente al ballo in maschera che ha organizzato. In sua assenza, il personale della casa da gioco sta facendo fuori gli ospiti nei modi più bizzarri immaginabili. Ma quando scocca la mezzanotte, le lancette tornano indietro e la macabra pantomima si ripete da capo, uguale in ogni singolo dettaglio…

Nei panni del sacerdote Lafcadio Boone in The Sexy Brutale sviluppato da Cavalier Game e distribuito da Tequila Works avrete modo di cazzeggiare all’interno di uno strano casinò dove persone misteriose sono in grado di avvalersi di particolari poteri semplicemente indossando delle maschere tribali. Come se non bastasse il vostro amico/nemico sarà il tempo, perchè allo scadere della mezzanotte l’orologio tornerà indietro nel tempo, annullando di fatto le azioni sino ad ora fatte per far riniziare dal principio la vostra avventura. Tutto ciò accadrà a meno che nel tempo disponibile (che con particolari accorgimenti potrete aumentare o diminuire) riusciate a portare a termine il compito assegnato, che può essere il più vario come recuperare un oggetto, parlare con una persona o recuperare una maschera.

L’inizio ovviamente funge oltre che da introduzione anche come tutorial, grazie al quale si apprenderà a scappare, nascondersi negli armadi, aprire porte, raccogliere oggetti, origliare, spiare e attivare meccanismi e soprattutto salvare mano a mano uno degli ospiti che rischia di essere ucciso brutalmente. Salvare uno degli ospiti regalerà al protagonista una nuova capacità data dalla maschera raccolta. Per avere un idea del gameplay potrete muovere il sacerdote all’interno della villa, che è suddivista in stanze e sezioni. Difatti alcuni parti della villa non saranno visionabili o comunque calpestabili fino a quando non recuperete un oggetto o farete qualcosa che innescherà altri fattori. Anche perché se proverete ad entrare in una stanza in cui vi è un nemico (comunque segnalata dal pulsare rosso della porta), lo stesso vi seguirà mettendo fine alal vostra avventura. Parlavamo del gameplay che può essere ricondotto ad una versione isometrica delle avventure punta e clicca. Difatti nel gioco dovrete spostarvi da una stanza all’altra, raccogliere oggetti, risolvere semplici puzzle come solitamente accade nel giochi del genere. Il problema sarà che avrete poco tempo a disposizione e se all’inizio la situazione è stimolante dopo qualche tentativo andato a male potrebbe risultare frustante, anche perché la mezzanotte (ora in cui tutto si resetta) non suona poi così tardi. Fondamentale a questo proposito sarà consultare la mappa che mostra le stanze visitate e la posizione degli altri personaggi e di alcuni oggetti con cui interagire. soprattutto se si tratta degli oggetti collezionabili come le carte da gioco o gli inviti.

Come avrete capito si tratta quindi di inannellare la giusta sequenza delle azioni al fine di arrivare a salvare uno degli invitati. Il gioco ci ha decisamente appassionato e lo stile grafico è decisamente carino. L’unico appunto che ci ha un minimo infastiditi è nel passaggio tra una stanza e l’altra dove in alcune situazioni il gioco si blocca letteralmente per almeno 5 secondi, tempo necessario per caricare in memoria la nuova sezione della villa. Nulla di trascendentale ma vi assicuriamo che spezza un pò il ritmo di gioco. Quello che ci è piaciuto invece è che nel gioco non potrete in nessun modo offendere di ascia o spada o ferire in alcun modo gli altri personaggi. Non è assolutamente previsto che possiate uccidere o ferire, ma l’unica arma che avrete a disposizione sarà l’astuzia. E’ grazie a questa che dovrete sapere quando nascondervi, quando mostrarvi, quando guardare attraverso il monitor di una telecamera, e anche quando scappare.

L’atmosfera è veramente grandiosa. Innanzitutto la colonna sonora e le musiche sono magistrali con tanto di effetto lontananza e direzionale degli effetti sonori e delle voci. Per alcuni saranno piccolezze, mentre per altri possono rappresentare dei tocchi di classe. Purtroppo il gioco è localizzato in diverse lingue, con il parlato solo in inglese e il testo a video in diverse lingue tranne l’italiano. Abbiamo ad esempio oltre all’inglese, il francese, il tedesco, lo spagnolo, il giapponese e il cinese, tranne la lingua di Dante. Purtroppo questo trend lo abbiamo visto anche in altri giochi. Per quello che riguarda il comparto grafico è di tutto rispetto, con atmosfere che in alcune location richiamano lo stile gotico e una caratterizzazione e disegno dei personaggi decisamente azzeccata. Potete constatare quello detto direttamente guardando le immagini presenti nella pagina.

Come avrete intuito il gioco è una corsa contro il tempo, perchè la maggior parte delel volte dovrete compiere azioni nella giusta successione e con un tempismo perfetto. Nel caso falliate è possibile resettare immediatamente il tempo e di conseguenza ripartire dall’inizio per ritentare l’avventura. Così facendo alcuni degli oggetti raccolti potrebbero scomparire e quindi al giocatore il compito di recuperarli, avendo il vantaggio questa volta di sapere dove raccoglierli, visto che questi si troveranno esattamente dove li avete trovati la prima volta.

Tovare i passaggi segreti, entrare in porte prima chiuse da combinazione o da forza magica richiederà uso di intuizione e di intelletto. Non scoraggiatevi nel caso proviate il gioco alla prima dipartita, perché il bello è proprio quello, tentare e ritentare fino a che non salverete tutti gli ospiti.