Recensione Conan Exiles

Essere Conan non è mai stato così difficile

Conan Exiles attualmente in sviluppo da Funcom e disponibile su Steam in Early Access è probabilmente uno dei giochi di maggiore successo approdati sullo store di Steam considerando il fatto che aggiornamenti con cadenza quasi settimanali il gioco si migliora e corregge bug.
Scopo del gioco? Ovviamente sopravvivere!

Abbiamo inizato nel modo più classico, dopo avere creato il nostro personaggio maschile (si può scegliere di impersonificare anche il gentil sesso) con una scelta di personificazione decisamente elevata. Dopo il sesso si potrà scegliere tra le undici razze a disposizione, e la scelta del culto tra i quattro disponibili. La scelta del culto non è solo “estetica” ma permetterà di avere dei bonus in game effettuando dei sacrifici. Ovviamente è anche possibile modificare l’aspetto fisico bocca, capelli, occhi, naso e altro. Quandoo si sarà soddisfatti delle propri scelte il personaggio che fino ad un momento prima si trovava crocefisso, verrà liberato e si potrà iniziare la partta dopo avere atteso un po’ il caricamento della partita.

Inizieremo così l’avventura nel mondo dapprima desertico in cui il gioco si svolge. Dopo la scelta del personaggio si avrà modo di decidere se giocare in single/player – coop, oppure online, tra le varie scelte inoltre avremo anche la possibilità di decidere se giocare in PVP, in PVE, in base alla modalità con cui si vuole affrontare il titolo.
Abbiamo iniziato con il single player per non cadere immediatamente sott i colpi di altri barbari, ma siamo deceduti a causa della disidratazione dopo pochi minuti, complice la smania di raccogliere sassi arbusti, bacche, ossa e quanto altro!
Ebbene si perché Conan Exiles è si open world ma contempla nel frattempo il sandbox dove bisogna costruire, raccogliere, alimentarsi, combattere e anche riposarsi semplicemente per sopravvivere, insomma un vero e proprio lavoro!
I primi momenti di gioco il giocatore si troverà da solo, nudo in un “mare” di sabbia, pietra e cespugli. Sarà compito del giocatore avanzare, cercare e raccogliere i materiali per craftare i vari oggetti disponibili (premere il tasto [i] per accedere all’inventario) senza dimenticare una cosa fondamentale. La sopravvivenza. Non fate come noi che nelle prime partire raccogliavamo tutto il possibile (fermo restando lo spazio a disposizione e il peso degli oggetti) e non trovando l’acqua morivamo miseramente di sete. Daltra parte non avventuratevi nemmeno nella folta vegetazione che troverete seguendo la strada lastricata, in quanto senza armi verrete facilmente sopraffatti dalle creature. Il giusto sta nel mezzo tra l’esplorare, raccogliere, costruire e sopravvivere. E vi assicuriamo che non è per nulla facile, ma risulta dannatamente divertente una volta che avrete imparato il giro del fumo.
Se considerate che il gioco ha anche una storia, che si apprenderà mano a mano grazie al ritrovamento di tomi sparsi per l’ambiente, dovrete darvi da fare per andare a scovarli tutti.

Come abbiamo scritto all’inizio dell’articolo il gioco è in Early Access, sono presenti bug (abbiamo droppato un oggetto ed è stato risucchiato da impropbabili sabbie mobili) ma quello che si deve scrivere è che Funcom continua a rilasciare patch e aggiornamenti per correggere e migliorare il gioco. Il gioco ha ancora molto da dare e confidiamo nel continuo supporto della software house per ampliare il gioco e migliorare quello che già è presente.

Dal punto di vista grafico, è possibile giocare in prima o in terza persona (e la possibilità di variare ci è piaciuta molto) e la definizione complessiva degli elementi è più che soddisfacente e si muove anche discretamente su computer non pompati da processori di ultima generazione o schede grafiche che costano più del pc stesso.

Concludendo Conan Exiles ci ha piacevolmente convinto, visto anche il continuo supporto della software house. Il gioco non è privo di problemi ma come suddetto gli aggiornamenti si susseguono con cadenza quasi maniacale.
Se vi piace il personaggio e la possibilità di esplorare, combatere e sopravvivere, ve lo consigliamo.Iltima nota. Non abbimo dato voti, ma solo un giudizio essendo ancora una versione non definitiva.