Partecipazione degli sviluppatori a ID@Xbox, alcuni pareri

Partecipazione degli sviluppatori a ID@Xbox di Chris Charla

Uno dei principali motivi di entusiasmo, quando ho iniziato a lavorare in Microsoft tre anni fa, era il desiderio di assistere in diretta al lancio di una console e, come appassionato di videogame, è stata un’esperienza davvero sorprendente!

Tutti gli eventi legati al lancio sono stati spettacolari, ma ciò che mi ha colpito di più è stato quando, un pomeriggio, un folto gruppo di persone dello staff Xbox ha affollato la lobby dello Studio A per vedere Marc Whitten, Chief Product Officer di Xbox, inserire il suo badge nel lettore per dare l’approvazione all’aggiornamento finale del software Xbox One prima del lancio. È stato incredibile vedere come si sono illuminati i volti di chi ha partecipato al progetto Xbox One. Nel corso dell’ultimo anno, il team è stato determinato, diretto e concentrato. Dopo questo evento, la trasformazione è stata sorprendente.

In ID@Xbox siamo felici del lancio di Xbox One, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare. Sono migliaia gli sviluppatori che hanno manifestato interesse in ID@Xbox e noi siamo costantemente impegnati ad abbattere le barriere per permettere agli sviluppatori il self publishing in Xbox One. Unity sarà gratuito per gli sviluppatori di Xbox One e continueremo a organizzare eventi per gli sviluppatori, come ID@London la prossima settimana. Siamo inoltre impegnati dietro le quinte nella configurazione del sistema che consentirà di utilizzare come kit di sviluppo qualsiasi console Xbox One venduta al dettaglio.

Abbiamo consegnato kit di sviluppo a più di 50 studi e, come affermato a gamescom, questa prima ondata di sviluppatori è solo l’inizio. Desideriamo che Xbox One, nei prossimi anni, diventi una grande piattaforma per sviluppatori di ogni tipo e livello. Ci ha sorpreso la risposta degli sviluppatori verso ID@Xbox e apprezziamo la loro pazienza in attesa dell’ampliamento del programma.

Ci ha rallegrato vedere la varietà di sviluppatori che hanno preso parte al programma ID@Xbox. L’interesse verso ID@Xbox è stato globale. Dal Giappone alla Finlandia, gli sviluppatori di oltre 50 paesi sono entusiasti di vedere i loro giochi su Xbox One. Oggi, siamo lieti di dare una prima occhiata ad alcuni degli sviluppatori che porteranno fantastici giochi su Xbox One tramite ID@Xbox. Ci tengo a sottolineare che si tratta solo di un campione dei molti sviluppatori che partecipano al programma.

Inis e Comcept sono due sviluppatori giapponesi che con nostro grande piacere creano giochi per Xbox One, mentre dall’altra parte del mondo Vlambeer, Double Eleven, Slightly Mad Studios e Born Ready sono alcuni degli sviluppatori che porteranno i loro giochi in Xbox One tramite ID@Xbox.

Ci sono team su grande scala come Crytek, che ha appena creato “Ryse: Son of Rome” per Microsoft Studios e ora intendono pubblicare in autonomia. Abbiamo anche team composti da una o due persone, come Happion Labs di Jamie Fristrom o Definition 6 di Chris Hecker che sta compilando “Spy Party” nel suo garage. Partecipano a ID@Xbox sviluppatori con lunga esperienza come Team 17, Panic Button e Double Fine, ma anche società nuove come Drinkbox e il nuovo studio di Matt Wegner, Team Colorblind.

È stato fantastico vedere quanti veterani XBLA partecipano già al programma, team come Signal Studios, Zen Studios, Bongfish, Half-Brick e Ninja Bee, ma anche studenti di XBLIG come Zeboyd Games. Ci fa altrettanto piacere, naturalmente, che partecipino a ID@Xbox sviluppatori che non hanno precedenti esperienze in Xbox. I giocatori avranno la possibilità di vedere a cosa stanno lavorando sviluppatori come Nicalis e The Men Who Wear Many Hats, un’opportunità entusiasmante.

The Men Who Wear Many Hats ha raggiunto in ID@Xbox i colleghi sviluppatori di Chicago Iron Galaxy, noti per “Divekick”, il creatore di “You Don’t Know Jack” Jackbox Games e High Voltage Software. Abbiamo ricevuto un tale supporto al programma a Chicago che pensiamo di organizzare in questa città uno dei prossimi eventi dedicati agli sviluppatori.

Un po’ più a nord, Capy e Behaviour sono tra gli sviluppatori canadesi che stanno lavorando ad alcuni titoli che saranno disponibili tramite ID@Xbox. Ci sono anche alcuni sviluppatori più vicini all’HQ Xbox a Redmond. Hidden Path è a poca distanza da Kirkland e più a sud sulla costa ovest della California sono in corso alcuni progetti interessanti di Gaijin Games, The Odd Gentlemen, Way Forward e Other Ocean.

La cosa più interessante è che questo elenco è tutt’altro che completo! Si tratta di una prima selezione della grande varietà di sviluppatori al lavoro per portare giochi su Xbox One tramite ID@Xbox dai primi mesi del prossimo anno. Lavoriamo in stretta collaborazione con gli sviluppatori per rendere disponibile su Xbox One un’ampia selezione di titoli innovativi e non vediamo l’ora di condividerne altri.

Siamo stati impressionati dall’interesse manifestato verso il programma e non vediamo l’ora che i giochi siano lanciati, così i giocatori potranno iniziare a sperimentare gli entusiasmanti contenuti che gli sviluppatori indipendenti citati (e molti altri ancora) renderanno disponibili in Xbox One.

Come sempre, abbiamo chiesto commenti e suggerimenti ad alcuni amici. Leggi di seguito ciò che dicono su ID@Xbox e sullo sviluppo per Xbox One.

Semplifica la tua vita, unisciti alla community e crea il tuo gioco: www.xbox.com/id

Chris

“ID@Xbox permette agli sviluppatori indipendenti come noi di concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo dei giochi. Anche i piccoli sviluppatori come Bongfish adesso hanno la possibilità di sfruttare le nuove tecnologie nelle console di nuova generazione. Questo grande cambiamento,una vera innovazione, amplierà il nostro ambito di sviluppo”.
Michael Putz, Bongfish

“Mentre il resto del mondo sembra creare sempre nuovi ostacoli al successo delle società piccole, Microsoft ci semplifica la vita. È un altro passo verso un mercato davvero libero. Per noi piccole società è una boccata d’ossigeno. Tra l’altro, Microsoft non ci ha mai preso in giro per quello che siamo”.
Mike Bilder, Jackbox Games

“La nostra esperienza con il programma ID@Xbox finora è stata splendida. Come sviluppatori indipendenti, siamo entusiasti dell’opportunità di autopubblicare su Xbox One!”.
Graham Smith, Drinkbox Studios

“Con ID@Xbox Microsoft incoraggia e aiuta gli sviluppatori brillanti a creare contenuti unici e accattivanti. Siamo entusiasti di questa opportunità e della possibilità di aggiungere Xbox One come piattaforma chiave per i futuri giochi basati su esperienze connesse.”
Adam Creighton, Panic Button

“ID@Xbox è stata un’esperienza di accoglienza e inclusione. Sono entusiasta all’idea di portare giochi in Xbox One”.
Jamie Fristrom, Happion Labs

“In Demiurge siamo elettrizzati di partecipare al programma ID@Xbox. Grazie a criteri chiari e hardware di facile utilizzo, Microsoft ha reso possibile agli sviluppatori indipendenti come noi di diventare editori dei nostri contenuti. Grazie a questo programma, siamo entusiasti di portare giochi in Xbox One!”.
Albert Reed, Demiurge

“Tutti gli sviluppatori vogliono avere la possibilità di creare i giochi che desiderano e renderli disponibili al maggior numero di persone possibile. Grazie a ID@Xbox, per la prima volta Iron Galaxy può ora portare Divekick su una piattaforma Microsoft. Abbiamo acquisito una certa esperienza nei giochi per Xbox One, per questo siamo certi che Divekick saprà sfruttare tutte le potenzialità uniche della piattaforma”.
Dave Lang, Iron Galaxy

“Microsoft sta creando un grande ecosistema indipendente con ID@Xbox e non vediamo l’ora di mostrarvi le ultime creazioni su Xbox One”.
Stephen Mulrooney, Behaviour

Copyright 2005-2017 by Alessandro Montoli. Tutti i diritti riservati. Basato sul tema di Wordpress ColorMag di ThemeGrill