Mighty No. 9 – i giocatori lo finanziano con 4 milioni di dollari!

mighty9-top-628x386

Per anni, centinaia di migliaia di fan di tutto il mondo hanno chiesto a Capcom un vero e proprio nuovo capitolo della serie Megaman, ma il publisher giapponese lo ha sempre negato, in preda a una strategia commerciale volta all’occidentalizzazione quasi totale e all’outsourcing selvaggio che ha trasfigurato il colosso nipponico dall’eccellenza in cui sedeva comodamente dagli albori del gaming fino alla generazione precedente a una macchina di stampo industriale dai risultati altalenanti visti in questa bizzarra generazione di console vinta in pratica da Wii Sports.

Certo, negli ultimi anni Capcom ha fatto anche delle ottime mosse sia a livello software come il ritorno dei picchiaduro inaugurato dall’ottimo Street Fighter IV, sia a livello strategico come saltare subito sulla carrozza Steam per i titoli multipiattaforma, ma i fan di lunga data (sin dai tempi del NES!) non hanno perdonato l’abbandono di Megaman, sentendosi addirittura beffati dalla pubblicazione di due titoli solo scaricabili in stile 8bit, probabilmente raffazzonati in fretta e furia per cercare di sedare gli animi.

mighty9-628x457

A questo punto interviene Keiji Inafune che oltre a essere il progettista originale della serie Megaman, ha avuto ruoli importanti per lo sviluppo di moltissimi titoli di punta del catalogo Capcom sin dal 1987 quando aveva soli 22 anni (Street Fighter, Resident Evil, Onimusha, Dead Rising, tanto per citare qualche serie). Inafune, dopo aver abbandonato Capcom nel 2010 per continue divergenze di vedute, fonda la propria software house, chiamata Comcept; arriviamo all’Agosto 2013, dove Comcept inizia un kickstarter per il gioco scaricabile per PC intitolato Mighty No. 9. E’ ovvio a tutti gli appassionati che non si tratta altro che di un seguito più che spirituale, ma non ufficiale dell’amato Megaman, e grazie al passaparola in poco più di un mese di finanziamento pubblico (crowdfunding) da parte dei giocatori, il titolo ottiene l’ingente cifra di quattro milioni di dollari, che permetteranno a Inafune e al suo talentuoso team non solo di produrre comodamente il gioco su PC come inizialmente promesso, ma di aggiungere modalità di gioco, varie chicche, e soprattutto di pubblicarlo anche per le piattaforme PS3, X360, PS4, XB1, Wii U, PSVita e 3DS!

Chissà se questo ennesimo segnale servirà a far capire all’industria che ogni tanto bisognerebbe prestare ascolto ai consumatori/giocatori, assecondando il ritorno di “vecchi amici” chiamati a gran voce e sperimentando nuovi e originali orizzonti, anziché inseguire ossessionatamente e rovinosamente solo obbiettivi generati da un marketing basato su presupposti che in alcuni casi potrebbero rivelarsi perlomeno opinabili – davvero, non siamo poi così appassionati di soldati americani spesso pelati che devono sparare a tutto quello che c’è di non americano su schermo, per lo meno, ci piacerebbe fare anche altro, anche l’esplosione del successo dei videogiochi indie lo conferma!

Pagina del Kickstarter di Mighty No. 9

Pagina ufficiale di Mighy No. 9

Pagina ufficiale di Comcept

Copyright 2005-2017 by Alessandro Montoli. Tutti i diritti riservati. Basato sul tema di Wordpress ColorMag di ThemeGrill